Emicrania, riconoscerla e combatterla

Emicrania, riconoscerla e combatterla

L’emicrania è un disturbo che colpisce buona parte della popolazione e si presenta in forme più o meno gravi a seconda della tipologia. Non esiste un solo tipo di emicrania infatti, a seconda di cosa la scatena e di come si manifesta è possibile prevenire ed intervenire nella maniera adeguata. Descrivere tutti i tipi di emicrania sarebbe impossibile, ma di seguito vi daremo alcune linee guida utili per la prevenzione e la cura di quelle più frequenti.

 

I fattori scatenanti

Una delle cause più comuni dell’emicrania è l’assunzione in quantità troppo elevate di determinate sostanze. Questo può avvenire a causa del cibo, in particolare il troppo vino rosso, noci, formaggi stagionati e cioccolato, oppure per sbalzi ormonali dovuti, nel caso delle donne, al ciclo mestruale o all’ assunzione di ormoni anticoncezionali. Ma uno dei fattori che più comunemente causa questo tipo di patologia è decisamente il fumo, sia attivo che passivo. Anche lo stress, sia esso fisico o mentale, è uno dei fattori scatenanti più comuni.

Naturalmente questo è vero per le emicranie più comuni, quando invece sono presenti patologie neurologiche più gravi, l’emicrania è quasi sempre una diretta conseguenza di esse e devono essere riconosciute e trattate con metodi ben più specifici.

 

Le terapie

Si sà che prevenire è meglio che curare, quindi laddove è possibile, sarebbe meglio cercare di evitare i fattori scatenanti sopra citati. Ma nel caso si dovesse comunque presentare, l’emicrania può essere combattuta con medicinali specifici quali antinfiammatori e analgesici (paracetamolo, aspirina, ibuprofene e diclofenac) oppure gli ergotaminici che restringono i vasi sanguigni del cervello dilatati.

Nel caso di patologie specifiche è invece necessario rivolgersi al proprio medico in modo che possa indagare sul problema, magari consigliandovi una tac, per poter intervenire nella maniera più specifica per il vostro caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *